Torneo Soul Basket: esordio negativo


12 maggio 2019
Rondinella 1955– Garegnano: 63 - 75
Parziali: [17 – 18]; [12 – 17]; [20 – 19]; [14 – 21]

Rondinella: Bergamaschi 10, Mazzoletti 19, Sorella 7, Cavalieri 2, De Gasperi 15, Navarra n.e, Bricchi 10, Zhou n.e., Gobbato, Lupu, Daoud. All. Taravella
Tiri liberi: 18 su 36 (50%)

Garegnano: Scacchetti, Bucca 10, Spalletti 2, Pignatti 2, Petruzzi 41, Motta 7, Asti, Rossi 8, Mascherpa, Pennino 2, Ricci 2. All. Boffino.
Tiri Liberi 14 su 29 (48,2%)

Garegnano e la sua certosa.
Primo incontro del torneo Soul Basket per le nostre rondini che oggi incontrano la squadra del Garegnano.
La Polisportiva deriva il nome dal borgo situato ad ovest di Milano che ospita l’omonima certosa risalente al 1349 e fondata, all’epoca, in aperta campagna. Oggi è uno degli snodi automobilistici più noti e trafficati di Milano.
L’incontro inizia con un po’ di schermaglie di studio delle due squadre che si alternano al comando della partita. Tuttavia dopo alcuni minuti il Garegnano prende in mano l’incontro e prova a staccare i nostri che non ci stanno e replicano con il punteggio che va ad elastico con i nostri che si avvicinano ed il Garegnano che riprende quota. A fine quarto gli ospiti prevalgono di un solo punto [17 a 18].
Il secondo quarto è estremamente falloso, in breve tempo le squadre esauriscono il bonus ma è il Garegnano a condurre le danze, con i nostri che provano a riavvicinarsi con una bomba da tre (l’unica dell’incontro) ma lo sforzo e vanificato da un 2+1 per un inutile fallo in difesa. Sotto canestro lasciamo troppa libertà agli avversari che, nonostante la manovra macchinosa, riescono poi a raggiungere comunque il cesto ed mettere la palla dentro. A fine quarto perdiamo altri 5 punti ed andiamo all’intervallo lungo sul 29 a 35.
Lo svantaggio non è incolmabile ed iniziamo il terzo quarto col piglio giusto. Il Garegnano ha un momento di sbandamento ma poi punta decisamente sul suo elemento migliore che infila 9 punti di fila. I nostri producono il massimo sforzo e riescono a chiudere recuperando solo un punticino [20 a 19] ma tenendo il distacco a soli 5 punti, ancora recuperabili.
L’ultimo tempo è concitato e combattuto. L’inizio è decisamente a nostro favore con la difesa che sembra trovare il sistema per bloccare l’attacco avversario e si giunge fino al pareggio, anche complice l’infortunio temporaneo della migliore punta avversaria. Gli ospiti sembrano poter andare al tappeto ma dopo questa bella rimonta veniamo messi di nuovo sotto. L’attacco del Garegnano riprende a macinare punti, complice anche l’esaurimento dei bonus ed alla fine molliamo decisamente tanto da chiudere il quarto sul 14 a 21, veramente ingeneroso visto l’impegno delle rondini. Così gli ospiti espugnano il palazzetto con 12 punti di distacco e salgono al comando della classifica assieme a Gerardiana che li aveva sconfitti nella prima loro partita.
Alla fine non sono bastati neanche ben 63 punti ai nostri per poter vincere. Fatale è stato l’aver permesso ad un solo giocatore del Garegnano di mettere a segno 41 punti (senza neanche una tripla) di cui 34 su azione e 7 su tiro libero. Effettivamente un grave errore che ci è costata la partita. In assenza della punta avversaria si è visto che eravamo in grado di superare gli ospiti. Ma tant’è, le partite si vincono anche così e non è importante solo segnare ma anche difendere bene.
Tiri liberi così così, con percentuali intorno al 50% per entrambe le squadre.
Rivincita tra sette giorni contro gli organizzatori del torneo, il Soul Basket, non mancate!
FORZA AZZURRI!
← Indietro