ESORDIENTI 2005: due sconfitte nelle due ultime partite.


RONDINELLA – MASTERS A 44 - 53
Parziali: (16/4) (25/21) (38/35) (44/53)

Dopo il fortunato esordio della prima partita i ns atleti non sono più riusciti a centrare un risultato positivo. Due partite, due sconfitte. Ma se nella partita vs il Desio potevamo affermare a gran voce che i ragazzi avessero fatto tutto ciò che era nelle loro possibilità, non è possibile dare la stessa interpretazione alla partita giocata domenica 18 dicembre vs i Masters A di Carate Brianza, dove complice sicuramente una squadra non al 100% fisicamente, ha dimostrato una prestazione ben lontana qualitativamente da quella giocata precedentemente.
Il primo quarto, anche se con un approccio mentale un po’ soft si chiude con un parziale 16 – 4 a favore delle Rondini. Durante i primi 8 minuti si vedono buoni passaggi e gioco di squadra sufficientemente convincente.
Nel secondo quarto, gli avversari riconquistano tutto il vantaggio faticosamente realizzato dalle Rondini nel primo quarto. Si parte con i soliti errori e tante palle perse, con l’aggravante che il secondo quintetto avversario dimostrandosi più determinato e fisicamente più prestante, consolida ben 17 punti a loro favore. Il parziale si chiude 25 – 21.
Fine del primo tempo, coach Roberto porta tutti negli spogliatoi, per le doverose considerazioni dei primi 16 minuti giocati.
Nel terzo quarto, gli avversari non solo pareggiano, ma per un breve istante si portano in vantaggio. La scalata avversaria dipende da tanti nostri passaggi sbagliati, da pochi rimbalzi difensivi e da tante palle perse. Le Rondini, con un po’ di razionalità, recuperano il “momento di debacle” riconquistando altri 13 punti che li porta a un + 3 sugli avversari. Il parziale molto faticosamente si chiude 38 – 35.
A metà dell'ultimo quarto siamo ancora in vantaggio seppur di 2 punti e tutto lascia presagire ad un finale emozionante. Purtroppo in un contrasto di gioco a rimetterci è un nostro giocatore di notevole importanza per velocità e costruzione del gioco della squadra. Le Rondini ne risentono immediatamente con i nostri avversari che approfittano della situazione portandosi prima in vantaggio e poi chiudendo vittoriosamente la partita col punteggio di 44-53 dimostrando di aver meritato la vittoria.
Grande rammarico per l’occasione sfumata e per la consapevolezza di non aver dato il 100% né mentalmente né caratterialmente a tutto discapito della qualità di gioco.
Coach e giocatori devono solo acquisire esperienza da questa sconfitta e continuare a lavorare, al fine di rendere più costante il rendimento in partita, sia a livello dei singoli che di squadra.
← Indietro